Blog

Curriculum Vitae

L'avv. Roberta Sartor è nata a Udine il 30 settembre 1964 ed ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo N. Copernico di Udine nel 1983. Ha frequentato l'Università degli Studi di Padova, conseguendo la laurea in Giurisprudenza nel 1996 con una tesi in diritto fallimentare sui presupposti del fallimento del socio illimitatamente responsabile. Ha superato l’esame di abilitazione alla professione di avvocato presso la Corte d’Appello di Trieste, svolgendo la professione forense da gennaio 2000 [...]

Nullità del titolo può impedire l’usucapione (Cassazione civile, ordinanza 27 agosto 2019)

La vendita immobiliare in forma verbale dà luogo a detenzione qualificata, salvo prova di interversione del possesso (Cass. civ., ordinanza n. 21726/2019)

Avvocati: la notifica di atti processuali alla parte sul luogo di lavoro non è illecito deontologico

Si segnala l'interessante contributo dell'avv. Amilcare Mancusi [...]

Avvocati: illecito indirizzare la propria corrispondenza direttamente alla controparte assistita da un Collega.

Interessanti precisazioni in punto deontologico condivise dal collega del blog "Punto di diritto" ...

In caso di sinistro stradale va considerato anche il danno per perdita di occasioni lavorative — Avvocato Roma.News

La liquidazione del danno biologico e patrimoniale in caso di evento lesivo, quale un incidente stradale, va commisurata alle singolarità del caso specifico [...]

Assegno di mantenimento: art. 570 bis Cp non si applica ai figli di genitori non coniugati

Interessante pronuncia del Tribunale di Treviso in materia di violazione del dovere di assistenza familiare ex art. 570 c.p. [...]

Repost: L’ex moglie ha una nuova stabile convivenza? Se comprovato l’assegno divorzile non è più dovuto

L'avv. Roberta Sartor tratta con passione la materia del diritto di famiglia, tenendosi costantemente aggiornata riguardo le novità giurisprudenziali in merito. Segnaliamo a tal proposito un interessante articolo, in materia di assegno divorzile: Sorgente: L’ex moglie ha una nuova stabile convivenza? Se comprovato l’assegno divorzile non è più dovuto -Tribunale di Ancona, sez. I^, decreto … Continua a leggere Repost: L’ex moglie ha una nuova stabile convivenza? Se comprovato l’assegno divorzile non è più dovuto

Le spese anticipate per il recupero dei contributi del condomino moroso non possono essere addebitate integralmente allo stesso.

PAOLO ACCOTI Avvocato

Anche per le spese giudiziali vale il principio di cui all’art. 1123 Cc.

Avv. Paolo Accoti – In linea generale, le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell’edificio, nonché quelle per la prestazione dei servizi devono essere sostenute dai condòmini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione (art. 1123, I co., Cc).

Da ciò si desume che, anche le spese necessarie al recupero delle quote condominiali in danno dei condòmini morosi – si pensi ad esempio a quelle relative alla prestazione professionale dell’avvocato ovvero al contributo unificato e alle marche da bollo necessarie per avviare la procedura giudiziaria – debbono essere ripartite in via provvisoria tra tutti i condòmini, in relazione ai rispettivi millesimi di proprietà.

Ciò posto, la delibera assembleare che addebita le spese anticipate per il recupero dei contributi interamente a carico del condomino moroso, si appalesa…

View original post 694 altre parole